EL SBARLEFO

el-sbarlefo

A Cannareggio e a Dorsoduro la smorfia è di casa… Ne parla pure il Newyork Times

el-sbarlefoDue locali, una filosofia: lo sberleffo. A Venezia, il giovane 29enne Andrea Tonini è titolare con gli amici e soci Alessandro Gallina e Lorenzo Costantini, di El Sbarlefo, due attività, una a Santi Apostoli nel Cannaregio e l’altra a San Pantalon nel Dorsoduro, accomunate da un simpatico nome, che non si dimentica facilmente: “Proviene dallo sberleffo, cioè fare la smorfia – spiega Andrea – se è stata una brutta giornata, qui da noi si cambia umore, si fa lo sberleffo a quanto trascorso e ci si rilassa con i nostri cicchetti e aperitivi”.Nel 2009 Tonini apre col socio Gallina il primo locale a Cannareggio “Qui l’identità del locale è quella tipica del bacaro veneziano – spiega Andrea – classico bancone di legno antico e travi a vista. I pezzi forti sono i cicchetti come le sarde in saor, l’aringa affumicata con polenta, i paninetti caserecci, e una vasta selezione di vini”.

Nel 2013 la decisione di aprire il secondo Sbarlefo a Dorsoduro, 70 metri quadri, ma completamente diverso: in stile club newyorkese, arredamento di stampo futurista, con una varietà di spettacoli di musica live jazz e blues al venerdì e al sabato: “Proponiamo cene a base di pesce crudo con accostamenti di vini particolari, ricercati formaggi in abbinato a malvasie secche, per fare un esempio”. Aperti sette giorni su sette, i locali de El Sbarlefo compaiono nelle guide turistiche più autorevoli, vantano servizi televisivi di reti giapponesi e nelle brochure turistiche della compagnia Ryanair: “Anche il New York Times ha fatto un servizio su di noi” conclude Andrea. Salutandoci con un bel sberleffo.

El Sbarlefo

Sestiere Cannareggio, 4556/c
Venezia (VE)
Tel. 041.5233084
Sestiere Dorsoduro, 3757
Venezia (VE)
Tel. 041.5246650